La Festa

La Festa della Riconoscenza 2021 si svolge a ROMA

domenica 25 aprile 2021

presso la Casa “Madre Angela Vespa”,

sede della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium»

e ha come tema In rete, per una cultura della vita.

scorri la Gallery

«Fare memoria è celebrare le “meraviglie”

che Dio ha operato servendosi di strumenti umili,

ma disponibili alla sua azione»

Madre Yvonne Reungoat

il tema

Il tema attinge all’esperienza di don Bosco che fondando le sue opere, in particolare la Congregazione salesiana e l’Istituto delle FMA, ha dato origine ad una rete mondiale per creare alleanze e sinergie in una missione educativa che avesse il volto di un grande «“movimento” ecclesiale e civile aperto a tutte le energie disponibili, in definitiva a tutte le persone di buona volontà, in grado di condividere le identiche preoccupazioni, magari mosse da motivazioni diverse, e di partecipare in qualche misura alla realizzazione dell’impresa comune, seppure facendo capo a organizzazioni disparate oppure operando singolarmente».

Essere in rete, oggi, non è solo un’esigenza che scaturisce dall’identità carismatica, ma è una delle risorse più preziose per valorizzare le nostre migliori energie creative e collaborative nel dare risposte alla “catastrofe educativa” originata dalla pandemia e dalle problematiche sociali, politiche, economiche.

Il tempo che viviamo ci orienta ad evidenziare ancora di più la necessità di puntare l’attenzione da un lato sulla necessità della formazione e dall’altro sull’importanza di valorizzare la dimensione regionale e mondiale delle ISS-FMA, per una comune riflessione, capace di incidere culturalmente sulle sfide che la società contemporanea pone all’educazione e alla vita umana sul pianeta.

mani Insieme
 
hot-3575167_1920.jpg

lo slogan

La Festa della Riconoscenza mondiale, che sarà all’insegna della speranza, con lo slogan In rete, per una cultura della vita, mette in evidenza questa realtà a partire dal punto di vista della missione culturale, formativa che caratterizza la Visitatoria Maria Madre della Chiesa e si concentra nel servizio della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium.
Assieme alle altre Istituzioni di Studi Superiori del nostro Istituto (ISS-FMA), l’Auxilium lavora per la formazione universitaria di FMA e giovani nella consapevolezza di svolgere un compito di vitale importanza per la formazione specifica degli educatori e delle educatrici e per contribuire ad elaborare una cultura “umanizzante ed evangelizzatrice che permette ai giovani di diventare artefici di cambiamento”. Una cultura permeata dei valori evangelici e dell’umanesimo pedagogico salesiano, capace, quindi, di «proporre una chiara visione dello sviluppo umano come base da cui partire per la costruzione di una umanità in cui a ciascuno sia riconosciuta la dignità di essere umano.

il logo

Il logo mette in evidenza alcuni elementi che hanno caratterizzato il servizio della nostra Madre e la missione dell’Istituto.
Si nota anzitutto il mondo che dice l’universalità e l’internazionalità dell’Istituto.

Sul globo si intrecciano i meridiani e i paralleli che richiamano l’aspetto di una rete robusta e che fanno pensare all’unità che ha tessuto piano, piano la Madre con cura e sapienza.
Una mano avvolge il mondo e lo abbraccia con tenerezza e grazia. Rappresenta le mani laboriose e generative di tutte le FMA alle quali è stata affidata una meravigliosa missione educativa.
Dal sole la mano attinge carisma e forza per sviluppare nel mondo la cultura della vita.
Una rosa, sboccia dalla vita stessa della missione come segno di riconoscenza e gioia del dono.

il gesto di solidarietà

Il gesto di solidarietà, che ci unirà nel rendere visibile lo spirito di famiglia e la comunione dei beni, servirà

* per le necessità più urgenti dell’Istituto

* per la realizzazione di borse di studio per giovani universitari/e in difficoltà economiche

* per le nostre sorelle studenti

* per sostenere alcune iniziative finalizzate a potenziare la rete delle ISS-FMA.

Logo Festa del Grazie