top of page

Mozambico

Il Mozambico è un Paese situato nell'Africa subsahariana. Ex colonia portoghese, ha ottenuto l'indipendenza il 25 giugno 1975. Il portoghese è la lingua ufficiale, tuttavia il Paese conta diversi gruppi etnici, che presentano importanti particolarità culturali, come la lingua e la religione. Il territorio è molto ricco di risorse naturali. Circondato da una natura straordinaria, il Mozambico vanta una delle principali riserve di flora e fauna tipicamente africane. Il Parco Nazionale di Gorongosa, il Monte Binga, situato nella parte più montuosa del Mozambico, è alto circa 2440 metri ed è il punto geografico più alto del Paese. La Cappella di Nostra Signora di Baluarte, risalente al 1522, è uno degli edifici architettonici portoghesi più antichi del sud del mondo. La centrale idroelettrica di Cahora Bassa è il più grande fornitore di energia elettrica dell'Africa.

Mozambico.jpg

Le Figlie di Maria Ausiliatrice arrivarono in Mozambico, a Namaacha, il 21 settembre 1952: suor Carla Baietta (italiana), suor Palmira Ferreira, suor Maria Dolorinda Ferreira e suor Francelina Bastos (portoghesi) e la giovane laica Adriana Pais, accompagnate da Madre Maria Valle, Ispettrice di Madrid, a cui apparteneva ancora la realtà portoghese. Il gruppo è stato accolto dalle Suore della Presentazione di Maria. Il 24 settembre, le quattro suore presero possesso dell'Istituto Giovanni di Dio a Namaacha, dove furono incaricate dal governo portoghese di gestire la scuola elementare ufficiale con 160 alunni, poveri e per la maggior parte senza famiglia.

 

La fase di espansione missionaria iniziò nel 1961. Il Vescovo José dos Santos Gárcia, allora vescovo di Porto Amélia - oggi città di Pemba - chiese alle FMA di entrare nella neonata Missione di Santa Isabel di Chiúre, che stava sorgendo in una zona ancora senza cristianesimo, a causa della grande influenza musulmana. Seguirono Macomia (1964), poi chiusa a causa della nazionalizzazione delle opere con l’espulsione delle missionarie, Cabo Delgado e Tete (1964), Lourenço Marques (1970), Maputo (1984), Nampula (1999), Inharrime (2004). Le missioni sono state oggetto di chiusure e a volte di successive riaperture, dovute alle vicissitudini del Paese.

 

Nel 1968 ebbe luogo la costruzione di tutte le case e le opere in Mozambico come delegazione.

Nel 1985, la delegazione del Mozambico è stata elevata a Visitatoria, dedicata a San Giovanni Bosco. Con il passare del tempo, il carisma salesiano si è talmente diffuso che il 24 gennaio 1992 la Visitatoria è diventata Ispettoria "S. Giovanni Bosco” (MOZ), comprendente Mozambico e Angola.

Nel 2004 l'Angola si è separata dal Mozambico ed è diventata Visitatoria "Regina della Pace" (ANG).

Attualmente l´Ispettoria San Giovanni Bosco ha 47 suore, di cui 11 missionarie ad gentes e 37 suore autoctone, di cui una è missionaria ad gentes. 5 novizie e 4 aspiranti. È composta da 9 comunità: tre al nord - Pemba, Chiure e Nampula - una al centro, Moatize e cinque al sud, Inharrime, due comunitá a Maputo e due a Namaacha.

In quasi tutte le comunità vi è come opera la direzione delle scuole primarie e secondarie e della scuola dell’infanzia. L’Ispettoria ha poi due case famiglia al sud del Paese, catechesi, Centri Giovanile, educazione degli adulti (alfabetizzazione). Inoltre le FMA, dove si trovano, collaborano nella Pastorale Giovanile con le Diocesi. Tra le sfide, vi è la mancanza di risorse umane per rispondere alle richieste dell’Ispettoria.

bottom of page